Coordinare un progetto di accoglienza di qualità - UNDICESIMA edizione ONLINE

Una nuova edizione arricchita del seminario di formazione specialistica con una nuova formula intensiva con 20 ore in cinque giornate dal 3 all'11 Giugno 2021

Aperte le iscrizioni alla XIª edizione del Corso On Line specificatamente dedicato ai coordinatori di progetti di Accoglienza (strutture collettive e accoglienza diffusa) per beneficiari di protezione internazionale, con particolare riferimento ai progetti SAI (ex SIPROIMI-SPRAR).

Una nuova formula sviluppata in 5 giornate di formazione intensiva per entrare nel vivo delle complessità del coordinare una comunità di accoglienza (gestire l’équipe, elaborare e condividere strategie e modalità gestionali, affrontare le criticità, accrescere e gestire correttamente le reti territoriali, ecc.).

3, 4, 9, 10 e 11 GIUGNO 2021 LIVE MASTERCLASS SU ZOOM

POSTI DISPONIBILI: COMPLETO

SCARICA IL PROGRAMMA

I progetti territoriali SPRAR/SIPROIMI possono riconoscere in rendicontazione i costi per la partecipazione al seminario. Leggi la circolare del Servizio Centrale sul riconoscimento di questa spesa.

Coordinare un progetto di accoglienza è un esercizio estremamente complesso, dove le capacità di chi si candida a gestire un’équipe multidisciplinare incide direttamente sulla qualità complessiva dell’accoglienza.

20 ore in cui affronteremo insieme, con lezioni frontali, esercitazioni pratiche e momenti dio scambio tra le diverse esperienze degli studenti, i temi strettamente legati alle attività del coordinamento di un progetto, della struttura, dello staff e delle attività e servizi rivolti agli ospiti, come ad esempio:
- Il coordinamento dell'Èquipe multidisciplinare;
- l'alleanza operativa nel gruppo di lavoro;
- quali azioni (e quali strategie) efficaci è possibile mettere in campo per prevenire il conflitto con e tra gli ospiti;
- strutturare una gestione positiva del tempo e dei servizi;
- gestire il tempo e il ritmo progettuale a partire dai professionisti a disposizione e dai servizi;
- creare e mantenere un network di aziende per la formazione e per l'inclusione lavorativa dei beneficiari.

Il Seminario è aperto a coloro che rispondano ad almeno uno di questi requisiti:
• Aver conseguito la qualifica professionale in “Tecnico dell’Accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo";
• Aver partecipato a un corso per “Operatore Specializzato nell’accoglienza di richiedenti e beneficiari di protezione internazionale” realizzato da In Migrazione o altri corsi analoghi di altri enti.
• Vantare un'esperienza lavorativa in un Centro di Accoglienza di almeno UN anno.
• Vantare un'esperienza come Coordinatore/Responsabile di un Centro di Accoglienza di almeno 6 mesi.

Per partecipare è necessario inviare preventivamente la propria candidatura all'indirizzo mail formazione@inmigrazione.it. Una volta approvata la candidatura, in base alla verifica del possesso dei requisiti richiesti, sarete ricontattati per procedere con l’iscrizione ed il pagamento.

SCARICA LA SCHEDA DI CANDIDATURA

Il corso sarà realizzato su piattaforma Zoom.

Alla fine del seminario sarà inviato un attestato di partecipazione.

Per informazioni potete chiamare lo 06 2323 6255 o scrivere a formazione@inmigrazione.it


WEBINAR ACCOGLIENZA PROFUGHI UCRAINI - seconda edizione

ON LINE il 14, 15, e 17 NOVEMBRE 2022

Il lavoro dello psicologo nei progetti d'accoglienza

Due giorni di formazione dedicata a psicologi e psicoterapeuti che lavorano o intendono lavorare nei progetti d'accoglienza. On line il 14 e 15 Ottobre.

Seminario di formazione per Operatore accoglienza SECONDA EDIZIONE

ON LINE il 22, 24, 27, 29 Settembre e 1 Ottobre 2022

Seminario in Accoglienza dei MSNA e dei Neo maggiorenni TERZA Edizione

ON LINE: 16 ore in quattro giornate dal 5 Ottobre 2022

Coordinare un progetto di accoglienza di qualità – QUINDICESIMA edizione ONLINE

ON LINE: 20 ore di formazione in cinque giornate dal 17 Ottobre 2022

Vai all'archivio

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sui corsi di formazione, sui progetti e sulle attività di In Migrazione

Vai