Socie e soci | In Migrazione
  • contatti
  • sostienici
  • newsletter
  • facebooktwitteryoutube
 

Home / Chi siamo / Socie e soci

Socie e soci

Simone Andreotti, Presidente

Dal 2013 gestisco il Centro d’Accoglienza SPRAR di Roma Capitale “Casa Benvenuto”. Un’esperienza diretta nella direzione di strutture d’accoglienza dedicate a richiedenti asilo e rifugiati iniziata nel 2007 quando, nominato dal Gabinetto del Sindaco del Comune di Roma, ho diretto il Centro Polifunzionale Enea del Ministero dell’Interno e del Comune di Roma che accoglieva  400 ospiti. Nel 2011 ho coordinato il progetto sperimentale “Laboratori per l’Autonomia” della Provincia di Roma e del Ministero dell’Interno, teso alla presa in carico di 160 richiedenti asilo vulnerabili presso il CARA di Castelnuovo di Porto (RM), attraverso interventi personalizzati a 360 gradi.

Formatore esperto sui temi dell’asilo, con particolare riferimento alle specializzazioni connesse alla direzione e alla gestione dei centri d’accoglienza, sono dal 1994 impegnato sui temi della volontariato arrivando ad essere eletto Presidente della Consulta nazionale del volontariato di protezione civile istituita con D.P.C.M. del 25 Gennaio 2008. In questa veste ho coordinato tra l’altro l’azione delle Associazioni nazionali nel Comitato Operativo di protezione civile durante l’emergenza connessa all’assistenza dei pellegrini per la scomparsa di Papa Giovanni Paolo II (2005) e il sisma che ha colpito l’Emilia Romagna e la Lombardia (2012).

Nel 1999 sono stato responsabile del campo profughi di Karavastas, in Albania, curando l’allestimento e il coordinamento unificato della gestione, organizzando la carovana che ha riportato alla fine delle ostilità i 1.200 profughi accolti direttamente in Kosovo, in collaborazione con l’UNHCR.

Giordano De Sanctis, Vice presidente

Sono nato a Roma il 30 giungo del 1974.

Ho un’esperienza professionale maturata in settori e ambiti decisamente eterogenei.

Dopo un master in Marketing e Comunicazione d’impresa, ho alternato dalla fine degli anni ’90 fino ad oggi periodi di attività professionale in ONG occupandomi dell’organizzazione e della gestione di campagne di sensibilizzazione ed eventi sui temi legati all’ecologia, l’ambiente, l’AIDS e le dipendenze, ad altri momenti della mia vita professionale in cui mi sono occupato, in aziende operanti nel mercato dei servizi alle imprese di comunicazione integrata e marketing, siti web e web marketing, turismo sostenibile e ambientale, servizi linguistici professionali.

Nel 2007 sono stato nominato dal Comune di Roma, Vice-Direttore del Centro Polifunzionale Enea di Roma che accoglieva 400 rifugiati e richiedenti asilo. L’incarico è durato fino al 2009.

Nel 2009 ho partecipato alla realizzazione di un progetto di integrazione e Resettlement del Ministero degli Interni che prevedeva l'inserimento di circa 200 rifugiati (prevalentemente famiglie) nei Comuni di Riace e Caulonia in Calabria.

Dal settembre del 2015 sono entrato a far parte del team della Cooperativa In Migrazione che poi, per l’80%, è ancora costituito dai professionisti/amici con cui lavoravo al Centro Enea nel lontanissimo 2007. Lavorare con gli amici credo sia il meglio che ti possa capitare.

Mi occupo del settore della formazione, della comunicazione on line e della parte amministrativa. 

Marco Omizzolo, Responsabile scientifico
Sono nato a Sezze il 10 aprile 1975.
Mi sono laureato all'Università Sapienza di Roma in sociologia con lode, con una tesi in metodologia delle scienze sociali.
Ho conseguito un dottorato di ricerca in sociologia all'Università di Firenze con una tesi sulle migrazioni internazionali e uno studio di caso empirico sulla comunità sikh pontina che ho realizzato attraverso un'esperienza di osservazione partecipata, un master di II livello in Peacekeeping & Security Studies all'Università RomaTre e un diploma di Specializzazione in cooperazione allo sviluppo a Bruxelles.
 
Collaboro con varie riviste scientifiche che si occupano di studi migratori e numerose testate giornalistiche (Il Manifesto, Left, Zero Violenza, Articolo21, Corrieredellemigrazioni).
 
Sono autore di numerosi saggi scientifici pubblicati su riviste nazionali e internazionali a partire dalla collettanea Migranti e territori (Ediesse editore) e ho collaborato a documentari sui temi delle migrazioni (VisitIndia e Tan Kosh).
 
Collaboro inoltre come docente al Master “Immigrazione. Fenomeni migratori e trasformazioni sociali” dell'Università Cà Foscari di Venezia e partecipo a numerosi seminari universitari riguardanti il tema delle migrazioni, della criminalità organizzata, dei profughi ambientali.
Ercole Boni

Sono nato a Roma il 5 marzo 1960.

Sono counselor professionale, formatore e supervisore. Nel tempo ho sviluppato diverse attività nell’ambito Counseling e della conduzioni di gruppi.

In ambito interculturale ho partecipato ad alcuni progetti istituzionali nel Centro di accoglienza “Centro Enea” (2007-2008); nel progetto della Provincia di Roma “Laboratori per l’autonomia”, all’interno del CARA di Castelnuovo di Porto (2011-2012), e attualmente lavoro con In Migrazione nel centro di accoglienza SPRAR “Casa Benvenuto” di Roma.

Sono interessato al supporto genitoriale e nel 2010 ho partecipato a un corso di formazione con il terapeuta danese Jesper Juul e ho preso parte al progetto “Genitori si nasce e si diventa” organizzato dall’associazione Dare Protezione Roma in collaborazione con la Provincia di Roma. Per la stessa associazione svolgo dal 2011 attività di facilitazione di gruppo per i volontari dell’associazione.

Dal 2011 dopo un percorso di formazione triennale sono Focusing Trainer certificato da “The Focusing Institute” di New York di Eugene Gendlin.

Come formatore mi occupo di tutoraggio personalizzato, della gestione dei gruppi, della supervisione, del bilancio delle competenze, della comunicazione interpersonale.

Credo nelle potenzialità insite nel lavoro di gruppo a tutti i livelli (gruppi di crescita, formazione, supervisione, teamwork) e nella formazione esperienziale (learning by doing).

Mi piace leggere saggi, vedere film al cinema, ascoltare la musica, praticare il karate, e continuare a sviluppare interessi personali e percorsi formativi.

Caroline Santoro
Sono nata a Milano nel 1976. 
 
Mi sono laureata a Roma all’Università “La Sapienza” in Lettere con indirizzo demo etno-antropologico nel 2006. L’anno successivo ho iniziato una formazione specifica di preparazione per l’insegnamento dell’italiano agli stranieri (Certificazione DITALIS di secondo livello) presso l’UPTER, Università Popolare di Roma.
 
Dal 2003 ho iniziato, come tirocinante prima, come professionista poi, a insegnare italiano L2 a classi di richiedenti asilo e rifugiati adulti, percorso che diventerà la mia specializzazione. Ho insegnato in numerose scuole romane acquisendo sul campo una vasta esperienza su diversi approcci pedagogici: dal Centro Astalli ad Asinitas; da Medici Contro la Tortura a Programma Integra, dal Comune di Roma all’Ente Bilaterale per il Turismo del Lazio. Nel 2011 ho insegnato presso il CARA di Castelnuovo di Porto (Rm) nell’ambito del progetto “Laboratori per l’Autonomia” della Provincia di Roma e del Ministero dell’Interno.
 
Sono esperta nella realizzazione di laboratori artistico-espressivi, attraverso tecniche di auto narrazione per trasformare la classe in un luogo protetto di espressione oltre che di apprendimento.
 
Nell’insegnamento con i rifugiati ho riscoperto un personale interesse nel comprendere, studiare e documentare la storia della mia famiglia materna, giunta da rifugiata politica in Europa alla fine degli anni ’70 dal Vietnam.
Lapo Vannini
Lapo Vannini, fiorentino, classe '76.
 
Nel 2003 mi sono laureato in Storia del Teatro Inglese presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze. 
 
Per un po’ di anni tra diletto e lavoro, ho partecipato e realizzato spettacoli di teatro, cabaret, letture animate, laboratori, impastandomi sempre di più con il lavoro sociale e quello pedagogico.
 
Nel 2007 la frittata è fatta: inizio a lavorare come insegnante di italiano L2 e scopro che mi piace pure tanto. Conseguo la DITALS c/o Torre di Babele a Roma nel 2008.
 
Con In Migrazione e la scuola ABeCeDario sperimento l’uso della pedagogia dell’espressione e l’educazione attiva nell’insegnamento dell’italiano L2 con migranti e richiedenti asilo.
 
Ho insegnato presso il Centro Polifunzionale Enea di Roma, il CARA di Castelnuovo di Porto (Laboratori per l’Autonomia) e Programma Integra. 
Collaboro con il Cemea del Mezzogiorno, We World e Frequenza 200.
 
Uso la bici come principale mezzo di trasporto.
Aminy Yassuf

Sono nato in Afghanistan nel 1982.

Mi sono laureato in Chimica Organica presso la University of Baluchistan del Pakistan.

Sono in Italia dal 2007 e parlo fluentemente 4 lingue: Persiano (Dari) come madre lingua, Italiano, Urdu e Inglese.
In Italia ho frequentato numerosi corsi professionali per mediatore culturale con oltre 700 ore di formazione. In questi anni ho frequentato anche corsi di perfezionamento della lingua italiana anche presso l’Università di Siena e ho partecipato a numerosi altri corsi tra cui uno per liutaio, uno sulla fotografia digitale, il foto ritocco e la grafica digitale.

Dal 2009 lavoro come mediatore culturale. Ho lavorato con Legambiente Onlus in collaborazione con la Protezione Civile, prestando assistenza ai terremotati ed alla popolazione straniera de L’Aquila.
Ho lavorato nel CARA di Castelnuovo di Porto (progetto della Provincia di Roma) svolgendo colloqui di accoglienza e psicologici a fianco di figure professionali specializzate. Ha svolto il ruolo di mediatore culturale in contesto di gruppo: classi di italiano e laboratori espressivi.

Sono con In Migrazione fin dalla sua fondazione.
Ho accresciuto la propensione al lavoro di squadra, fondamentale nel lavoro di relazione soprattutto con i migranti forzati acquisendo buone capacità comunicative, diplomazia, pazienza e intraprendenza che mi hanno permesso di interagire al meglio anche in contesti caratterizzati da elevata sofferenza psichica.

La formazione e il lavoro nell'ambito della mediazione culturale mi hanno consentito di apprendere tecniche di lavoro con il gruppo e con il singolo volte ad una comunicazione efficace e all'instaurazione di una relazione d'aiuto positiva: ascolto attivo, riconoscimento, empatia etc.

Chiara Bergamini

Nel 2002 mi sono laureata in Filosofia all'università La Sapienza di Roma.
Nel 2003 ho vinto un concorso con il MIUR e ho lavorato per 5 mesi presso la sezione culturale dell'Ambasciata italiana a Tunisi.
Tornata a Roma ho cominciato a lavorare nella redazione di programmi televisivi, ma ben presto sono scappata dalla televisione per occuparmi di editing.

Ho lavorato in varie case editrici fino al 2011 quando ho conseguito il DITALS e ho cominciato a lavorare nell'ambito dell'insegnamento L2.

Nel 2012 sono entrata in contatto con InMigrazione e ho cominciato a specializzarmi nell'insegnamento L2 ai migranti "vulnerabili".

Più faccio esperienza in questo campo, più mi convinco che l'insegnamento della lingua come cura, funziona sicuramente per la maestra.... per gli studenti chissà...

Sarah Baldassarre
Da settembre 2015 lavoro nel centro di accoglienza SPRAR “Casa Benvenuto” come operatrice legale, occupandomi dell’orientamento al percorso di richiesta d’asilo e della preparazione dei nostri ospiti all’audizione in Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale.
 
Dal Gennaio del 2014 ho iniziato a lavorare come operatrice sociale in centri di accoglienza di vario tipo a Roma e provincia. Ho seguito un percorso di formazione interno alla cooperativa presso la quale lavoravo per acquisire le competenze necessarie per assumere il ruolo di operatrice legale. 
Ho chiuso (ma in realtà non si finisce mai di imparare!) il cerchio, frequentando dal febbraio 2015 il corso per operatore legale realizzato da In Migrazione. Dopo poco mi hanno contattata per lavorare con loro. E da lì c’è stato quello che considero il mio “nuovo inizio”.
 
Mi sono laureata in Antropologia Culturale all’Università “La Sapienza” di Roma e ho capito che volevo applicare concretamente i miei studi alla realtà che ci circonda. Nel 2012, non contenta, mi sono iscritta al Master annuale di Etnopsichiatria e Psicologia della Migrazione all’Istituto Beck di Roma. Ho svolto nello stesso anno uno stage di 6 mesi in una casa famiglia per minori stranieri non accompagnati. Esperienza durante la quale sono entrata per la prima volta in contatto con i richiedenti asilo.
 
Fondamentale nel mio percorso è stata dal 2005 l’attività di coordinamento dell’unità di strada del Progetto Alina, all’interno de L’Alternativa onlus, rivolta alla prostituzione femminile. In questo contesto ho realizzato numerosi progetti nei licei di Roma e partecipato ad incontri in sedi istituzionali. Alle ragazze incontrate ogni settimana ho dedicato la mia tesi di laurea sperimentale.
 
Una mia priorità nella vita è viaggiare in giro per il Mondo per dare sfogo alla mia innata curiosità!
La mia grande passione è la danza; ho studiato danza classica, flamenco e jazz per 15 anni. Mi piace il cinema, la lettura, la montagna e la cucina!
Nino Ginnetti

Psicologo e psicoterapeuta ho sempre lavorato nel settore sociale con diverse tipologie di utenza e in vari ruoli professionali.

Con i rifugiati politici ho ricoperto il ruolo di counselor presso il Centro Polifunzionale Enea del ministero dell’Interno e del comune di Roma e di psicologo presso il C.A.R.A. di Castelnuovo di Porto, nell’ambito del progetto “Laboratori per l’autonomia” della provincia di Roma e del ministero dell’Interno. Il lavoro in entrambe queste realtà è consistito in un “accompagnamento” dei migranti, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale nel loro percorso di inserimento nel contesto socio-culturale-lavorativo italiano.

Ho operato a lungo con e per i portatori di handicap sia fisici che psichici, per conto di alcune cooperative sociali operanti sul territorio del Comune di Roma e dei Castelli Romani (Albano Laziale, Marino). In tale ambito mi sono occupato di assistenza e di interazione sociale a favore di persone disabili, adolescenti e minori inseriti nel contesto scolastico.

Ho svolto attività di formazione d’aula, nell’ambito di materie psicologiche, per conto delle seguenti società: I.R.I. Management S.p.A. (Roma), Albafor S.r.L. (Albano Laziale), E.N.F.A.P. U.I.L. (Sulmona); e attualmente con l'A.S.P.I.C. (Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’Individuo e della Comunità).