Il Centro d'Accoglienza SPRAR Casa Benvenuto chiude i battenti | In Migrazione
  • contatti
  • sostienici
  • newsletter
  • facebooktwitteryoutube
 

Il Centro d'Accoglienza SPRAR Casa Benvenuto chiude i battenti

Nel nuovo bando di Roma Capitale non ci sono più gli strumenti per fare qualità

Dopo 4 anni intensi ed entusiasmanti il Centro d’Accoglienza SPRAR “Casa Benvenuto” di In Migrazione ed Acisel chiude i battenti. Dalla sua nascita è stato un laboratorio per sperimentare un’accoglienza di qualità, che ha messo al centro i richiedenti asilo e rifugiati con le loro energie, i loro sogni e le loro aspirazioni. Un luogo capace di ascoltare e fare emergere queste energie, per accompagnarle sino alla ritrovata autonomia in un contesto complesso e nuovo come è l’Italia.

Portato più volte come esempio di buona pratica nazionale, Casa Benvenuto ha raggiunto importanti risultati con i suoi 99 beneficiari che negli anni si sono avvicendati in percorsi personalizzati per l’inclusione abitativa, lavorativa e sociale.

Aspettavamo con grande speranza un segnale di cambiamento dall’Amministrazione comunale nella gestione dell’anomalo SPRAR romano. Un segnale che non c’è stato. Il nuovo bando per il triennio 2017-2019 è stato strutturato per premiare i centri di grandi dimensioni. I continui ritardi e la lentezza burocratica nei pagamenti schiacciano chi, come noi, è piccolo per scelta.

Crediamo fermamente che lo SPRAR sia il sistema di accoglienza di eccellenza, che continueremo a sostenere. Ma non possiamo non prendere atto che a Roma l’Amministrazione ha determinato uno SPRAR di serie B. Abbiamo valutato che non ci sono i requisiti minimi nel bando fatto da Roma Capitale per realizzare quello che ci piace e sappiamo fare: un’accoglienza di qualità.

Per questo abbiamo fatto una scelta sofferta: quella di non partecipare al bando e di chiudere il Centro di Accoglienza “Casa Benvenuto”. Continuaiamo quindi su altre strade il nostro lavoro nella relazione d'aiuto con i migranti forzati e nel contribuire nel nostro piccolo ad accrescere la qualità dell'accoglienza in Italia.